RISTORANTI DIDATTICI – GIAMPA’ – 25 NOVEMBRE 2016

Al ristorante Giampà (via Lucarelli – Bari) si è tenuto il primo appuntamento di «Ristoranti didattici», la nuova iniziativa promossa dal Consorzio Pane di Altamura DOP.
Tutti i clienti hanno potuto scoprire i piatti a base di Pane di Altamura DOP proposti dallo chef Nicola insieme a due allievi della scuola alberghiera.

GALLERIA FOTOGRAFICA

BELLAVITA EXPO – AMSTERDAM 20-21 NOVEMBRE 2016

Bellavita Expo Amsterdam è il più grande trade-show del Benelux esclusivamente dedicato al meglio dei prodotti enogastronomici Made in Italy. Siamo stati presenti con il nostro stand a questa fiera internazionale con la misura 3.2 Azione 2 che ricerca e presenta solo le eccellenze italiane. La scelta della partecipazione alla fiera BELLAVITA AMSTERDAM vede un partenariato con i Consorzi di Puglia attraverso una rete di comunicazione integrata. Solo Brand selezionati che rispecchiano l’autentico “Saper fare Italiano” , una vetrina di sole eccellenze selezionate.

La fiera è uno dei momenti più importanti nella comunicazione di un’azienda, luogo di contatto privilegiato tra chi espone e il suo target. E’ uno strumento prezioso, rispetto ad altri media classici, perché chi vi partecipa ha scelto di stare in prima linea e di lanciare un messaggio ben preciso alla propria clientela.

Per noi grande successo con più di 200 mila presenze. Tutti hanno assaporato la nostra specialità Pane di Altamura DOP.

GALLERIA FOTOGRAFICA

BAKE OFF ALTAMURA 29 OTTOBRE 2016

Bake Off Italia è un talent show italiano, articolato in 12 puntate, trasmesso sul canale Real Time, visibile anche su Tivùsat, dal 29 novembre 2013, incentrato sulla sfida tra pasticceri e/o cuochi amatoriali, chiamati a realizzare delle ricette secondo le indicazioni della giuria tecnica.

Nella  puntata del 29/10/2016 e registrata nel mese di Giugno, i concorrenti del talent, suddivisi in cinque squadre da due elementi ed alcune abili cuoche altamurane, sono chiamati a gareggiare tra loro nella preparazione del pane di Altamura DOP, seguendo la ricetta originale e modellandolo secondo le sue due forme tradizionali, “bassa” e “alta”. La preparazione ha implicato l’utilizzo di ingredienti locali e tracciabili, in primis farine di grani autoctoni delle varietà previste dal disciplinare di produzione, oltre che l’utilizzo del lievito madre, del quale è stata messa in risalto l’importanza quale elemento responsabile dell’alta digeribilità, della lunga shelf-life e della qualità del prodotto, che sottende la qualità della filiera produttiva. I concorrenti hanno rispettato tutti i passaggi previsti dalle cinque fasi di produzione, compresa la lievitazione e il periodo di riposo prima della “modellatura” definitiva delle pagnotte e della loro infornatura. L’apposizione del bollino con la Denominazione di Origine Protetta prima della cottura è stato un modo per informare i telespettatori su questo strumento che, insieme alla materia prima certificata impiegata, è la vera garanzia di autenticità del prodotto, nonché un importante strumento  di tutela per il riconoscimento ottenuto dal pane. Le pagnotte realizzate dai concorrenti sono state collocate su tradizionali assi di legno, e portate a spalla fino ad un forno mobile, collocato nell’area atta ad ospitare la gara. La scenografia ha riproposto strumenti ed elementi presenti un tempo nelle antiche panetterie altamurane, allo scopo di ricostruire e far rivivere ai telespettatori azioni e che caratterizzano la storia di questo prodotto.


PUNTATA


 

GALLERIA FOTOGRAFICA

WORKSHOP: CIBO, SALUTE E PANE DI ALTAMURA DOP 10-11 DICEMBRE 2015

CARTA di MILANO – L’eredità di Expo 2015, Workshop “Cibo, salute e pane di Altamura Dop”

Il Consorzio per la tutela e la valorizzazione del Pane di Altamura DOP comunica che nei giorni 26 e 27 Novembre 2015, presso il Monastero del Soccorso in Altamura (BA), si terranno una serie di Workshop in materia di “Cibo, salute e pane di Altamura Dop” che hanno come comune denominatore la Carta di Milano – l’Eredità di Expo 2015.

I produttori locali della filiera del Consorzio per la tutela e la valorizzazione del Pane di Altamura DOP, tra i firmatari della “Carta di Milano”, si impegnano a promuovere le relazioni dirette tra produttori, consuma­tori, canali di vendita e Territori di origine.

L’obiettivo principale delle giornate di confronto è il rafforzamento dell’importante ruolo che il cibo ha quale componente culturale che connota e dà valore a un Territorio e ai suoi abitanti. Ne consegue quanto fondamentale sia la conoscenza della natura del cibo di cui ci nutriamo, delle infor­mazioni riguardo ai suoi ingredienti, alla sua origine e al come e dove è prodotto (IG).

Il tutto al fine di coinvolgere Soggetti Pubblici e privati affinchè la generazione presente giunga a compiere scelte politiche, etiche e responsabili che garantiscano la tutela del diritto al cibo sano anche per le generazioni future.

I workshop sono suddivisi in due giornate e quattro Panel tematici:

  • Enti ed Istituzioni Pubbliche a supporto delle produzioni agroalimentari di qualità: IG e TTIP
  • La funzione delle Associazioni di categoria e l’importanza degli agricoltori nella catena alimentare
  • Il ruolo dei consumatori e dei canali di vendita: dal piccolo dettaglio alla GDO
  • I controlli e la tracciabilità dei prodotti agroalimentari e la responsabilità degli operatori

Per ogni Panel tematico è prevista dapprima una tavola rotonda in cui si confrontano esperti e stakeholder coerenti ai contenuti del medesimo panel, e successivamente un dibattito interattivo con il pubblico presente.

 

CHICCO E SEMOLA – 26 OTTOBRE 2015- SCUOLA MERCADANTE

Chicco e semola portano il pane di Altamura DOP a scuola è il titolo di un’iniziativa promossa dal Consorzio per la Tutela e la Valorizzazione del Pane di Altamura DOP, che mira ad incoraggiare il consumo di questo famoso prodotto da forno tra la popolazione scolastica di undici istituti primari e secondari della provincia di Bari. Agli alunni è offerta la possibilità di assistere ad una vera e propria dimostrazione sulle tecniche di lavorazione del pane di Altamura, tenute da fornai esperti, prodotto ancora oggi secondo un’antica ricetta che prevede l’utilizzo di semola rimacinata di grano duro, acqua, sale e lievito madre, uno dei segreti della sua bontà e della sua alta digeribilità. Al termine dei laboratori, ai partecipanti è offerta una gustosa merenda proprio a base di pane e marmellata a base di frutta biologica.

GALLERIA FOTOGRAFICA

CHICCO E SEMOLA – 23 OTTOBRE 2015- SCUOLA DUCA D’AOSTA / PALESE

Chicco e semola portano il pane di Altamura DOP a scuola è il titolo di un’iniziativa promossa dal Consorzio per la Tutela e la Valorizzazione del Pane di Altamura DOP, che mira ad incoraggiare il consumo di questo famoso prodotto da forno tra la popolazione scolastica di undici istituti primari e secondari della provincia di Bari. Agli alunni è offerta la possibilità di assistere ad una vera e propria dimostrazione sulle tecniche di lavorazione del pane di Altamura, tenute da fornai esperti, prodotto ancora oggi secondo un’antica ricetta che prevede l’utilizzo di semola rimacinata di grano duro, acqua, sale e lievito madre, uno dei segreti della sua bontà e della sua alta digeribilità. Al termine dei laboratori, ai partecipanti è offerta una gustosa merenda proprio a base di pane e marmellata a base di frutta biologica.

GALLERIA FOTOGRAFICA

CHICCO E SEMOLA – 22 OTTOBRE 2015 – SCUOLA MAZZINI / MODUGNO

Chicco e semola portano il pane di Altamura DOP a scuola è il titolo di un’iniziativa promossa dal Consorzio per la Tutela e la Valorizzazione del Pane di Altamura DOP, che mira ad incoraggiare il consumo di questo famoso prodotto da forno tra la popolazione scolastica di undici istituti primari e secondari della provincia di Bari. Agli alunni è offerta la possibilità di assistere ad una vera e propria dimostrazione sulle tecniche di lavorazione del pane di Altamura, tenute da fornai esperti, prodotto ancora oggi secondo un’antica ricetta che prevede l’utilizzo di semola rimacinata di grano duro, acqua, sale e lievito madre, uno dei segreti della sua bontà e della sua alta digeribilità. Al termine dei laboratori, ai partecipanti è offerta una gustosa merenda proprio a base di pane e marmellata a base di frutta biologica.

GALLERIA FOTOGRAFICA

CHICCO E SEMOLA – 21 OTTOBRE 2015- SCUOLA PADRE PIO

Chicco e semola portano il pane di Altamura DOP a scuola è il titolo di un’iniziativa promossa dal Consorzio per la Tutela e la Valorizzazione del Pane di Altamura DOP, che mira ad incoraggiare il consumo di questo famoso prodotto da forno tra la popolazione scolastica di undici istituti primari e secondari della provincia di Bari. Agli alunni è offerta la possibilità di assistere ad una vera e propria dimostrazione sulle tecniche di lavorazione del pane di Altamura, tenute da fornai esperti, prodotto ancora oggi secondo un’antica ricetta che prevede l’utilizzo di semola rimacinata di grano duro, acqua, sale e lievito madre, uno dei segreti della sua bontà e della sua alta digeribilità. Al termine dei laboratori, ai partecipanti è offerta una gustosa merenda proprio a base di pane e marmellata a base di frutta biologica.

GALLERIA FOTOGRAFICA

CHICCO E SEMOLA – 19 OTTOBRE 2015- SCUOLA PACELLI

Chicco e semola portano il pane di Altamura DOP a scuola è il titolo di un’iniziativa promossa dal Consorzio per la Tutela e la Valorizzazione del Pane di Altamura DOP, che mira ad incoraggiare il consumo di questo famoso prodotto da forno tra la popolazione scolastica di undici istituti primari e secondari della provincia di Bari. Agli alunni è offerta la possibilità di assistere ad una vera e propria dimostrazione sulle tecniche di lavorazione del pane di Altamura, tenute da fornai esperti, prodotto ancora oggi secondo un’antica ricetta che prevede l’utilizzo di semola rimacinata di grano duro, acqua, sale e lievito madre, uno dei segreti della sua bontà e della sua alta digeribilità. Al termine dei laboratori, ai partecipanti è offerta una gustosa merenda proprio a base di pane e marmellata a base di frutta biologica.

GALLERIA FOTOGRAFICA